BRIAN QUINN

A undici anni comincia lo studio del tamburo e della batteria col padre Michael, continuandolo poi con Luigi Cavalieri e Lorenzo Malacrida. Nel1995, 1996 e 1998 segue seminari jazz a Lanciano (Italia) coi batteristi Giulio Capiozzo, Joe Ventitelli e Ocie Davis. Nel 1998, 2001 e 2202 si segnala al concorso nazionale svizzero per giovani percussionisti: si classifica primo nel 2002 vincendo una borsa di studio presso la scuola "Drummer’s Collective" di New York, dove segue il corso di Kim Plainfield. Dal 2002 studia con Guido Parini alla Smum (Scuola di musica moderna) di Lugano, e dallo stesso anno alla facoltà jazz del "Conservatorium van Amsterdam", dove si è diplomato nel 2006.
Nel 2004 fonda, insieme ai fratelli Simon e Nolan, il trio Q3, che fonde elementi jazz con ritmiche e sonorità drum’n’bass. Ospite di festival e locali in tutta Europa, Q3 si aggiudica il "Nescafé gold jazz award 2005", il "ZKB Jazzpreis 2006" e il premio "Best band" al "Bucharest international jazz competition 2007". Nel 2005 viene pubblicato "On Cue". Segue il DVD "Introducing q3 live and on tour" ( regista Stefano Knuchel e videoanimatore Gionata Zanetta) uscito per il 60° "Festival internazionale del film" di Locarno 2007. Ai tre fratelli viene commissionata una sonorizzazione originale dello storico film muto "Nanuk l’eschimese" (Robert Flaherty, 1922), ripetutamente replicato in Svizzera e in Italia. Con l’autore-cantante Gionata il trio entra con un brano nell’album "Tributo a Vasco Rossi" (luglio 2008). Nel 2008, Q3 riunisce intorno a Simon e Brian Quinn vari strumentisti: progetti stabili sono il quartetto con il vibrafonista Luca Gusella e il trombettista Michael Neff e la sonorizzazione dal vivo del film muto "Nanuk l'eschimese" con l'armonicista Max De Aloe, dei quali usciranno produzioni nel 2009. Q3 avvia una collaborazione col chitarrista statunitense Kurt Rosenwinkel. Nel 2007, Brian Quinn collabora col sassofonista Enzo Favata nel progetto "Out of Coltrane". Nel 2009 è ospite del duo "Apnea" di Bill Carrothers e Max De Aloe.
Ha collaborato con Kurt Rosenwinkel, Bill Carrothers, Enzo Favata, Max De Aloe, Marco Detto, Marco Ricci, Ruud Wiener, Luca Gusella, Sandro Schneebeli, Richard Pizzorno. E’ direttore artistico di "sonvico in jazz", rassegna di concerti che si svolge nella località di Sonvico nel Canton Ticino.

BLUE 2147 è un collettivo di musicisti ad assetto variabile riunito intorno a Gabriele Pezzoli e Brian Quinn, nato dall'esperienza di «SIX O'CLOCK», progetto di promozione e ricerca musicale, documentata dalla pubblicazione di «Colossus of Rhodes», album del 2015. 
Se le ritmiche stratificate dell'odierna elettronica fossero state già note ai Pink Floyd, se i nostri DJ di oggi osassero la totale improvvisazione come nella più profonda psichedelia, allora BLUE 2147 sarebbe già esistito quarant'anni fa.

Oppure appena oggi.

Discografia recente

2015 Viljandi, Gabriele Pezzoli Trio (Altrisuoni Records)
2015 COLOSSUS OF RHODES
BLUE 2147